A Vita di Daniel: Formazione, Prufezie, Visioni è Più

À l'ingressu à stu articulu interessante, sarete sorpresu d'amparà A vita di Daniel, un esempiu di fede. Questu omu è prufeta di Diu hà sappiutu sopravvive à esse ghjittatu in a fossa di leoni, quandu era accusatu da l'amministratori è i satrapi davanti à u rè.

a-vita-di-daniel-2

A vita di Daniel 

Tanti u Tanakh ebraicu è a Bibbia cristiana cuntenenu a vita di Daniel in u testu chì porta u so nome. A duttrina cristiana cunsidereghja u libru di Daniel per esse una autobiografia di stu messageru è prufeta di Diu.

Dunque, stu testu biblicu hè a riferenza principale o fonte nantu à a vita di Daniel. Chì principia quandu Daniel era ancu un adulescente, è à u stessu tempu chì i prufeti Jeremiah è Ezekiel campanu, quandu u putere babiloniu era in forza.

A vita di Daniel era in vechja per l'ultimi capituli di u libru, à questu tempu era circa 80 anni. Un tempu quandu i Babilonesi ùn eranu più in u putere, era statu pigliatu da i Persiani.

Quandu Daniel era vechju, Zorobbabel, u nipote di Joachim, penultimu rè di Ghjuda, campava. Zorobbabel era quellu chì guidò u primu gruppu di esiliati in Babilonia per vultà in Ghjuda. À quellu stessu esiliu in Babilonia, Daniel hè statu purtatu quandu era ancu assai ghjovanu.

Daniel hè statu deportatu in a prima onda à Babilonia in u 605 aC. Ottu anni dopu, in u 597, u prufeta Ezekiel hè statu deportatu.

Pudete amparà di più nantu à stu prufeta è cuntimpuraniu cù Daniel entrendu quì, libru di Ezekiel: Autore, versi, riassuntu, è più. Ezekiel hè unu di i prufeti maiò, u so libru in particulare hè carcu di visioni è profezie narrate in lingua apocalittica, è ancu assai di simbulugia.

Aspetti chjave di a vita di Daniel

Da a vita di Daniele pudemu leghje in a Bibbia chì era un omu cunsideratu da Diu cum'è ghjustu, ghjustu, onestu è attentu à ùn dannà nimu:

Ezekiel 14:20 (ESV): Eiu, u vostru Signore è Diu, Li dicu chì si Noè, Daniel è Job campavanu in questunè i so figlioli nè e so figliole ùn esceranu bè; solu esse salvatu da a so ghjustizia. "

In questu versu da u libru di Ezekiel pudemu vede cumu Diu si sprime nantu à Daniel quandu u paragunà cù altri caratteri in a Bibbia, cum'è Noè è Job. Di sti caratteri, a Bibbia dice chì eranu ubbidienti à a vulintà di Diu:

Genesi 6:9 (NIV): Noè sempre ubbidì à Diu. Frà a ghjente di u so tempu ùn ci era nimu più bonu o onore chè ellu.

Job 1:1 (NASB): Ci era un omu in u paese di Uz chjamatu Job; è era cusì omu senza culpa, ghjustu, temendu Diu è alluntanendu da u male.

Per a so parte, in u libru di Daniele pò esse cunnisciutu chì era un omu cù e seguenti caratteristiche o aspetti chjave.

Una vita cun scopu

A vita di Daniel hà fattu in una nazione pagana chì venerava altri dii. Più in ogni modu, hà avutu in u so core u scopu di ùn contaminà ellu stessu, onore è mantene fideli à Diu. Indipendentemente da ciò chì l'altri pensanu, ancu s'è a so vita era in periculu mortale per questu:

Daniel 1: 8 (KJV 1960): È Daniel hà pensatu in u so core di ùn impurtà ellu stessu cù a parte di l'alimentu di u rè, nè cù u vinu ch'ellu beie; per quessa, hà dumandatu à u capu di l'eunuchi di ùn ubligà micca à impurtà.

Un omu di fede è di preghiera

Daniel hà fattu pricà à Diu un abitudine in a so vita, pruvendu cusì à esse un omu di grande fede. Sta fede è a so abitudine di cummunione cù Diu l'anu purtatu à esse in a fossa cù i leoni, da induve Diu l'hà salvatu, esce senza scratch.

Daniel 6:10 (GNT): Daniele sapia, ma si n'andò in casa in ogni modu per pricà à Diu. Daniel hà pricatu trè volte à ghjornuAllora andò in a so stanza, apre a finestra, è, fighjendu versu Ghjerusalemme, ghjinochje è cuminciò à pricà.

a-vita-di-daniel-6

Un omu amatu da Diu

Daniel era un omu assai benedettu è amatu da Diu. Questa grande apprezzazione hè evidenti in tuttu ciò chì Diu hà fattu per Daniel durante a so sughjornu in Babilonia è ancu in una di e so visioni cunfirmanu:

Daniel 10:11 (NIV): Allora mi disse: "DanielAlzati è ascolta bè ciò chì vi dicu. Diu ti ama, è hè per quessa ch'ellu m'hà mandatu per dà stu missaghju ". Mentre l'ànghjulu mi parlava, mi sò alzatu, ma mi tremava sempre.

Un omu di vita eminente

A so cunniscenza è a grande capacità amministrativa hà purtatu à Daniel à occupà pusizioni eminenti in a corte di Babilonia

Daniel 6:3 (NLT): Prestu Daniel hà dimustratu per esse più capaci di l'altri amministratori e alti funzionari. A causa di a grande prudenza amministrativa di Daniel, u rè hà fattu piani per mettelu in capu di guvernà tuttu l'imperu..

U significatu di u so nome

L'origine ebraica di Daniel hè un nome cumpostu di a parolla Dan, utilizata com'è verbu chì denota: guvernà, ghjudicà, difende a causa, ghjudicà, frà altre cuncordanza. In più di a finale finale El, cum'è una abbreviazione per Elohim, chì hè unu di i nomi dati à Diu, quandu si riferisce à u caratteru di un Diu ghjustu.

Allora chì Daniele pò esse traduttu cum'è: Ghjudice di Diu, ghjudiziu di Diu o Diu hè u mo Ghjudice. À a luce di u versu in Genesi 30: 6, u so significatu si traduce à Diu difende a mo causa o dirittu:

Genesi 30:6 (NLT) : Rachele l'hà chjamatu Dan, perchè disse : -Diu m'hà fattu ghjustizia! Hà intesu a mo dumanda è m'hà datu un figliolu.

A vita di Daniel: a so furmazione

Sicondu u registru biblicu ùn ci hè micca riferimentu à a vita di Daniel prima di a so deportazione à Babilonia. Tuttavia, sicondu u storicu ebreu Flavius ​​​​Josephus di u XNUMXu seculu, dichjara chì Daniel hè vinutu da una famiglia nobile di Ghjuda di sangue reale.

Daniel, u quartu di i prufeti maiò di a Bibbia, ghjunghje in u territoriu straneru cum'è un esiliu à una età assai ghjovana. Déjà à Babylone et par ordre du roi Nebucadnetsar, il serait entraîné à la cour avec d'autres jeunes gens de Juda :

Daniele 1: 5-6 (NIV): 5 U rè li assignò razioni ogni ghjornu di cibo è vinu sirvutu à a tavola reale. A so preparazione duvia durà trè anni, dopu à quale entreranu in u serviziu di u rè. 6 trà sti ragazzi eranu Daniel, Ananias, Misaël è Azariah, venez eranu di Ghjuda,

Dunque, Daniel hà amparatu a scrittura è a lingua chì era parlata in Babilonia, ma in più, hà ancu cambiatu u so nome in Beltsasar o prutettore di u rè:

Daniel 1:7 (NIV): è à quale i capi ufficiali cambiatu u so nome: Daniel hà chjamatu Beltshazzar; à Anania, Shadrach; à Misaël, Meshac; è Azaria, Abednego.

Cumpleta a furmazione di Daniel è i so compatrioti, sò stati posti in boni pusizioni à u serviziu di Nabucodonosor. Perchè anu superatu l'altri saggi in a corte babilonia in a cunniscenza:

Daniel 1:20a (ESV): In tuttu ciò chì u rè li dumandò, è ciò chì hà da fà prublemi di saviezza è intelligenza, li truvò dece volte più sàviu

A vita di Daniel hè stata passata inseme cù l'altri 3 ghjovani chì residenu in u palazzu reale. Malgradu esse residenti di a corte, i quattru sò stati fermi in i so costumi ebrei di l'alimentariu kosher.

A vita di Daniel à a corte di Babilonia

U libru di Daniel in a Bibbia tratta di u stabilimentu è a caduta di i regni, perchè a so vita hè trà i rè è i regni. Cumincià cù a caduta di u regnu di Ghjuda, u so propiu populu diventendu u duminiu di u regnu di Babilonia.

In seguitu in u capitulu 5 di u libru, Daniel tistimunia a caduta di u regnu babiloniu dopu a creazione di l'imperu Medo-Persian. Ma, in tutta a vita di Daniel à a corte, hà sempre tenutu una pusizioni eminenti, ùn importa ciò chì rè o guvernu era in u putere.

Questu era perchè a benedizzione di Diu era sempre cun Daniel, cum'è pudemu vede da:

Daniel 2:48 (RSV): È cusì, u rè esaltò Daniele è li dete assai onori è grandi rigali, è U numinau guvernatore di tutta a pruvincia di Babilonia è capu supremu di tutti i so savi.

Daniel 6: 1-2a (NIV): 1 Per u cuntrollu efficace di u so regnu, Darío hà cunsideratu prudente di nominà centu vinti satrapi 2 è trè amministratori, unu di i quali era Daniel...

6: 3 È Daniele si distingue tantu per e so qualità amministrative straordinarie chì u rè hà pensatu à mettelu in capu di tuttu u regnu..

Allora Diu hà benedettu Daniel ancu in l'esiliu, chì li permettenu di esse exaltatu da i capi stranieri. Hè ancu permessu à Daniel di occupà pusizioni di prominenza è putere in a corte, sia di i Babilonesi sia di i Persiani.

a-vita-di-daniel-3.

A vita di Daniel in a fossa di u leone

U libru di Daniele hè ben cunnisciutu da i cristiani, perchè in a so narrazione pudete truvà duie grandi storie chì illustranu u putere di Diu per liberà u so populu in una manera sorprendente. U primu pò esse leghje in u capitulu 3, induve Diu salva i trè cumpagni di Daniel da a morte in u furnace ardente. A seconda storia hà da fà direttamente cù Daniel chì hè ghjittatu in a fossa di i leoni in u capitulu 6 di u libru.

Duranti u regnu di u regnu Medo-Persian Darius, trà l'amministratori è i satrapi di a corte, un complot contru à Daniel hà cuminciatu à tessi per invidia. Questi membri di a corte sapianu a fideltà di Daniel à Diu, cusì suggerenu chì u rè proclamà un novu decretu.

Ils réussissent à convaincre Darío et il proclame le décret où il était interdit, pendant 30 jours, d'adorer un dieu ou une personne autre que le roi, voir Daniel 6:4-9. Malgradu u decretu reale publicatu, Daniel era fidu à Diu è ùn hà micca cessatu di pricà cum'è u so usu:

Daniel 6:10a (NIV): Quandu Daniel hà sappiutu di a publicazione di u decretu, si n'andò in casa è si n'andò in a so camara, chì e so finestre s'aprevanu versu Ghjerusalemme. Quì si ghjinochje è cuminciò à pricà è à lode à Diu, perchè era u so usu di pricà trè volte à ghjornu.

Quelli chì anu cunspiratu contr'à Daniel andonu versu u rè è l'accusanu di violazione di u decretu promulgatu. U rè Darius, dopu avè intesu l'accusazione, era tristu perchè hà tenutu Daniel in alta stima, è postu ch'ellu ùn pudia andà contr'à u so propiu edittu, hà urdinatu per esse ghjittatu in a fossa di i leoni, leghje Daniel 6: 11-16.

Darius decreta chì u Diu di Daniel sia veneratu è onoratu in u so regnu

U ghjornu dopu, u grande putere di u Diu in quale Daniel hà fiducia hè verificatu, chjudendu a bocca di i leoni per ch'elli ùn li facianu micca male. Darío ùn hà micca ammucciatu a so gioia di vede Daniel sanu è sanu, è hà urdinatu ch'ellu sia liberatu.

Allora in u locu di Daniele, u rè urdinò l'accusatori per esse piazzati cù a so famiglia, immediatamente tutti sò divurati da i leoni. In seguitu Darío proclama un novu decretu, cù e seguenti indicazione:

Daniel 6:26-27:26 -Aghju decretatu chì in ogni locu in u mo regnu ghjente adurà è onore u Diu di Daniel. Perchè ellu hè u Diu vivu, è ferma per sempre. U so regnu ùn serà mai distruttu, è u so regnu ùn finirà mai.. 27 Salva è salva ; faci maraviglie in u celu è maraviglie nantu à a terra Hà salvatu à Daniel da e unghie di i leoni !

A vita di Daniel cuntinueghja à esse prusperu in u regnu persicu dopu di u rè Ciru.

A vita di Daniel: u prufeta

Daniel hè u quartu di i prufeti maiò in a Bibbia è a maiò parte di a so vita hè stata circundata da visioni è profezie di a fine di i tempi. Una di e so visioni hè carricu di grande cuntenutu di simbuli è codici numerichi, per prufetà nantu à a risturazione di u Regnu di Diu nantu à a terra, vede a prufezia messianica di settanta settimane in Daniel 9: 24-27.

Amparate più nantu à sta prufezia inserendu l'articulu profezie messianiche: Scopu, rializazione è più. E prufezie messianiche proclamate da Diu in a voce di i so prufeti eranu destinati à annunzià u cumpletu di u so pianu divinu in a persona di un Messia.

Daniel in u listessu modu era cunnisciutu da i rè cum'è un interprete di sonnii o visioni. Interpretazioni chì li sò stati revelati da Diu:

Daniel 2: 26-28 (NIV): 26 Allora u rè disse à Daniel, chì era chjamatu Beltshazzar: -Pudete dì ciò chì aghju sunniatu, è ciò chì significa u mo sognu? 27 Daniele rispose : - Ùn ci hè nè sàviu, nè discorsu, nè magu nè astrologu, chì pò spiegà à a so Maestà u misteru ch’ellu vole sapè. 28 Ma ci hè un Diu in u celu chì palesa i misteri, è hà fattu cunnosce à a so Maestà ciò chì succede in u futuru.. Aghju da spiegà à Vostra Maestà u sognu è e visioni chì avete avutu in u sonnu.

Queste revelazioni sò state datu da Diu à Daniel perchè era un omu di grande fede è chì passava assai tempu in preghiera.

a-vita-di-daniel-4

L'ultima prufezia di Daniel

L'ultimi trè capituli di u libru di Daniel, 10, 11 è 12, ponu esse cunsideratu cum'è una sola visione. Chì rapprisenta l'ultima prufezia di stu prufeta, riferite à a fine di i tempi è u destinu finali di Israele.

Hè per quessa chì l'eruditi biblichi consideranu questa ultima visione di Daniel cum'è a più impurtante. In u capitulu 10, u prufeta Daniel, digià 80 anni, hè preparatu per riceve u missaghju di Diu è hà a visione di Cristu glurificata:

Daniel 10:1 (NIV): 10 In u terzu annu di u regnu di Ciru di Persia, Daniel, chì era ancu chjamatu Beltshazzar, hà avutu una visione di un grande esercitu. U missaghju era vera, è Daniel hà sappiutu capisce u so significatu in a visione.

Daniel 10: 5-6: 5 Aghju alzatu l'ochji è aghju vistu davanti à mè un omu vistutu di linu, cù una cintura d'oru più bellu. 6 U so corpu brillava cum'è topaziu, è u so visu brillava cum'è un lampu.; i so ochji eranu dui torchi ardenti, è i so braccia è i so gammi parevanu bronzu brusgiatu ; a so voce risonava cum’è l’ecu di una folla.

l'ultima ora

I prossimi dui capituli trattanu di u cuntenutu di sta ultima prufezia. In elli, tutte e tribulazione è l'angoscia chì u populu di Diu duverà passà durante i seculi à vene sò annunziati à Daniel.

Daniele 12: 1: -Allora Michael risusciterà, u grande prìncipe prutettore di u vostru populu. Ci sarà un periodu d'angoscia, cum'è ùn ci hè mai statu postu chì e nazioni esistenu. Ma u vostru populu sarà liberatu : tutti quelli chì sò inscritti in u libru.

Vi invitemu à amparà di più nantu à a vita di Daniel à, Libru di Daniel: Prufezie è cattività in Babilonia. Un Libru chì hè un riferimentu di a fede, carricu di profezie di u putere è a presenza di Diu.


U cuntenutu di l'articulu aderisce à i nostri principii di etica edituriale. Per signalà un errore cliccate quì.

Sianu the first to comment

Lasciate u vostru cummentariu

U vostru indirizzu email ùn esse publicatu.

*

*

  1. Responsabile di i dati: Blog di Actualità
  2. Scopu di i dati: Cuntrolla SPAM, gestione di cumenti.
  3. Legitimazione: U vostru accunsentu
  4. Cumunicazione di i dati: I dati ùn seranu micca cumunicati à terzi, eccettu per obbligazione legale.
  5. Archiviazione di dati: Base di dati ospitata da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: In ogni mumentu pudete limità, recuperà è cancellà e vostre informazioni.